Come fa solo mangiare a fare soldi? Guida al modello di business

Just Eat è un servizio di consegna di cibo online che consente agli utenti di scegliere tra più di 580,000 ristoranti, caffè o piatti da asporto in 24 paesi.

Just Eat guadagna tramite le commissioni del ristorante, le spese di consegna, le spese di servizio, i posizionamenti sponsorizzati, l'imballaggio, la vendita di merci e le commissioni di interscambio. L'azienda opera secondo il modello di un'attività basata sul mercato in cui presenta ai clienti le attività da cui è possibile ordinare.

Fondata nell'anno 2000. Just Eat si è fusa con successo con Takeaway.com che ha portato alla massiccia crescita fino a diventare uno dei più grandi servizi di consegna di cibo.

Le piattaforme di Just Eat sono accessibili accedendo agli appositi siti web o scaricando una delle sue app mobili (disponibili sia per telefoni Android che iOS).

Basta mangiare da asporto

Modello di business di come solo mangiare fa soldi

Entriamo nei dettagli più fini di come Just Eat guadagna esattamente, il che consente loro di crescere più velocemente ogni anno.

Just Eat guadagna tramite le commissioni del ristorante, le spese di consegna, le spese di servizio, i posizionamenti sponsorizzati, l'imballaggio, la vendita di merci e le commissioni di interscambio.

Just Eat Takeaway opera su un modello economico basato su un mercato in cui abbina l'offerta (ristoranti e probabilmente autisti freelance o dipendenti) con la domanda.

Negli ultimi anni, questo mercato ha raggiunto milioni di clienti al mese. L'azienda è stata in grado di esplorare altre opportunità di vendita incrociata, come la vendita di posizionamenti pubblicitari sulle sue applicazioni più frequentate o servizi di catering aziendale.

Diamo un'occhiata più da vicino a ciascuno dei flussi di entrate di Just Eat nelle sezioni seguenti.

Commissioni ristorante

La maggior parte del denaro generato da Just Eat Takeaway proviene dalle commissioni che i ristoranti ricevono per ogni ordine che effettuano attraverso la loro piattaforma.

Il tasso di commissione può variare in base a una serie di variabili, tra cui l'ubicazione del ristorante e la forza negoziale del ristorante (un Burger King probabilmente paga più di un negozio di kebab nella zona).

In genere, Just Eat Takeaway addebita commissioni comprese tra il 10 e il 15%. Ad esempio, se il cliente effettua un ordine di cibo del valore di $ 10, Just Eat può trattenere da $ 1 a $ 1.5.

Spese di consegna e servizio

Oltre alle commissioni del ristorante, Just Eat Takeaway ha anche un costo di consegna (quando viene eseguito da appaltatori) oltre al costo del servizio.

Nel Regno Unito La piattaforma può addebitare qualsiasi cosa da zero e PS4.50 per ogni consegna e dipende dalla distanza.

Per quanto riguarda la tassa di servizio, che copre le spese di elaborazione per i pagamenti insieme a varie altre offerte, Just Eat impone altri £ 1.99. Ha aumentato le commissioni a luglio 2021, rimuovendo i 50 pence che aveva addebitato in precedenza.

I ristoranti e le altre attività che fanno parte della piattaforma Just Eat Takeaway possono migliorare la propria presenza promuovendo i luoghi.

I posizionamenti promossi sono un metodo di pubblicità che mette un ristorante su uno dei risultati più popolari nelle numerose app o pagine web della piattaforma.

Just Eat Takeaway genera entrate attraverso annunci sponsorizzati utilizzando il modello Cost per Click (CPC). Ciò significa che ogni volta che un utente fa clic su un annuncio pubblicitario e il ristorante è tenuto a pagare una quota.

I ristoranti firmano un accordo di 6 settimane in collaborazione con Just Eat. Creano un budget annuale, dal quale vengono calcolate le commissioni CPC. Quando il budget sarà esaurito, il ristorante verrà tolto dal primo posto.

Vendite di merci e imballaggi

Un'altra fonte di entrate, sebbene relativamente modesta per Just Eat Takeaway, è la vendita di prodotti insieme alle macchine per il confezionamento.

La merce comprende vestiti e altri accessori per i corrieri, mentre l'imballo viene utilizzato per la consegna del cibo in spedizione.

Commissioni per lo scambio

Il 20 agosto 2021, Just Eat Takeaway ha annunciato la firma di una partnership insieme ad Adyen, un elaboratore di pagamenti che effettua pagamenti online per diverse attività (tecnologiche).

Le due società hanno introdotto il noto come “Carta TakeawayPay” che è una carta di debito prefinanziata che i dipendenti possono utilizzare per pagare il costo dei pasti.

La carta consente ai dipendenti di acquistare beni e servizi da migliaia di negozi e ristoranti che accettano sia Maestro che Mastercard.

Simile a qualsiasi carta di credito o di debito convenzionale, è prevista una commissione interbancaria che viene pagata dal commerciante.

La commissione interbancaria ammonta a circa l'uno per cento. È probabile che Adyen e Just Eat condivideranno quei guadagni nel corso della loro collaborazione.

Basta mangiare reddito di finanziamento e valutazione

Come per Crunchbase, Mangia di I Takeaway.co hanno raccolto la somma di $ 2.9 miliardi in nove round di finanziamento del debito e del capitale proprio.

Gli investitori più importanti sono Rheingau Founders, Prime Ventures, Redpoint, Index Ventures, 83North, Venrex e molti altri.

All'epoca in cui le due società unirono le forze, Just Eat Takeaway aveva un valore di circa 10 miliardi di dollari. Ora, l'attività ha un valore di quasi $ 17 miliardi.

Per l'anno di bilancio del 2020, Just Eat Takeaway ha registrato guadagni pari a 2.85 miliardi di dollari, con un aumento del 54% rispetto all'anno precedente.

Come ha appena iniziato a mangiare? La cronologia dell'azienda

2000 - 2005

Just Eat, inizialmente costituita a Kolding, Danimarca, è stata fondata intorno al 2000. È stata fondata con Jesper Buch Laurens Groenendijk Marc Wesselink, Martijn Rozendaal e Per Meldgaard.

A quel tempo, il 25enne Buch stava finendo un incarico di diplomazia in Norvegia. Una sera si ritrovò a desiderare un buon vecchio italiano pizza.

Tuttavia, essendo un nuovo arrivato in città, non era a conoscenza di nessuna pizzeria locale. Dopo una rapida ricerca su Internet e una rapida occhiata ai risultati, ha scoperto che praticamente nulla sui ristoranti locali era disponibile su Internet, né permetteva ai clienti di effettuare ordini di cibo.

Questa rabbia è stata il catalizzatore di quello che in seguito sarebbe stato Just Eat. Dopo il suo ritorno in patria, la Danimarca. Ben presto ha lottato per raccogliere fondi. Lo scoppio della bolla ha provocato la scomparsa di quasi tutti i fondi di capitale di rischio nel giro di pochi minuti.

Invece, ha deciso di cercare potenziali conoscenti che lo assistessero nella costruzione del sito, dando loro sostanziali partecipazioni come ricompensa. Ha anche collaborato con una società di appuntamenti per promuovere l'azienda tra i ricchi e in cerca di un partner.

L'azienda è stata fondata con il nome FoodZoom. L'azienda è stata presto in grado di assicurarsi Carlsberg, una delle più grandi aziende danesi, come suo partner iniziale. L'azienda anche Buch ha scoperto che un diverso gruppo di imprenditori stava esplorando un'idea simile. Inoltre, hanno persino negoziato un accordo per collaborare con Coca-Cola.

Per evitare una battaglia improduttiva sugli stessi partner e clienti, Buch e il suo team hanno scelto di unirsi a un'altra azienda e hanno adottato anche il proprio nome, Just Eat. Poi, nell'agosto del 2001, è stata lanciata la società appena costituita just-eat.dk.

Just Eat, ai tempi, è stata fondata come piattaforma di presentazione dei clienti per cibo da asporto. Ciò significava che l'azienda elencava e smistava solo altri ristoranti sul proprio sito Web, mentre il processo di consegna stesso era gestito direttamente dai ristoranti.

Tuttavia, nel 2003 era evidente che la fusione ha funzionato esattamente come previsto. I fondatori hanno combattuto costantemente e non hanno generato entrate sostanziali per l'azienda. Buch ei suoi co-fondatori hanno raggiunto un accordo con un nuovo gruppo di membri per acquistarli a titolo definitivo.

2005 - 2010

Con la costituzione di nuovi e vecchi team, hanno iniziato a rendere l'azienda più redditizia. Nell'anno 2004, Just Eat ha raggiunto il pareggio e nel 2005 aveva persino guadagnato oltre 100,000 profitti. L'azienda ha quindi iniziato a lanciarsi in Islanda per testare la sua idea in altri mercati.

Nel 2005, tuttavia, i membri fondatori (a parte Buch) hanno venduto le loro azioni di Just Eat a Bo Bendtsen, un uomo d'affari tecnologico danese. In connessione con l'acquisto, Buch si è trasferita nel Regno Unito, dove Just Eat aveva in programma di aprire il suo terzo mercato.

Alcuni mesi prima, Buch incontrò un giovane gallese noto come David Buttress che all'epoca lavorava per Coca-Cola UK (attraverso la quale conobbe Buch). In seguito, Buch è stato in grado di convincere Buttress ad assistere l'attività di Just Eat nel Regno Unito. Hanno stabilito la loro attività in una casa con una camera da letto situata nell'East London.

Hanno lanciato la loro attività nel mese di marzo 2006, quando hanno iniziato la loro attività nel Regno Unito. Oltre al lancio nel Regno Unito, Just Eat ha anche trasferito la sede della sua attività dalla Danimarca e l'ha trasferita a Londra. In meno di un anno è stato riferito che è stato in grado di dire che l'attività nel Regno Unito generava circa 7,000 PS al mese, il che ha consentito all'azienda di assumere un singolo venditore che sarà quindi in grado di assumere altri ristoranti.

Per rendere l'attività più professionale, Just Eat ha scelto Klaus Nyengaard, un fondatore e chief tech officer danese esperto, come nuovo CEO dell'azienda. Sotto la sua guida, Just Eat è stato lanciato anche in molti altri paesi, come Paesi Bassi, Svezia, Belgio, Irlanda, Norvegia e molti altri.

Poi, un anno dopo, nel mese di luglio, Just Eat è riuscita a finanziare il suo primo investimento in capitale di rischio. Index Ventures e Venrex Investment Management hanno investito nella società 10.5 milioni di dollari. Quando il finanziamento è stato effettuato, circa 6,000 ristoranti avevano collaborato con Just Eat (di cui la metà poteva essere fatta risalire direttamente al Regno Unito).

2010 - 2020

Nei due anni successivi il sito ha intrapreso un percorso di crescita. Per sostenere la sua espansione, Just Eat ha raccolto altri 48 milioni di dollari nel marzo 2011. All'epoca, aveva quasi più che raddoppiato il numero di ristoranti in cui lavorava (15,000).

Dopo alcuni mesi, era ovvio il motivo per cui i soldi erano stati aumentati. Just Eat ha iniziato ad espandersi ulteriormente attraverso il processo di acquisizioni. Nell'ottobre del 2011 ha acquistato la Urbanite del Regno Unito e la GrubCanada canadese. Alcuni anni dopo, l'azienda si fece strada in Francia acquistando Alloresto.fr, all'epoca leader nel settore delle consegne di cibo online del paese.

Just Eat ha continuato a raccogliere fondi aggiuntivi e questa volta ha aggiunto $ 64 milioni tramite la serie C di Just Eat nell'aprile del 2012. La follia di acquisizioni è stata riaccesa anche dall'acquisizione di SinDelantal in Spagna. SinDelantal nel mese di ottobre.

L'espansione doveva continuare in assenza del CEO Nyengaard che ha lasciato la sua posizione per trascorrere più tempo con i suoi figli a Copenaghen. Sotto la sua direzione, Just Eat è cresciuto da 35 dipendenti a oltre 1,000.

Il capo del Regno Unito Buttress, che è stato determinante nella creazione della società a Londra, è stato il suo successore. Non era solo responsabile delle acquisizioni in corso dell'azienda, ma ha anche assistito nella sua transizione per diventare una società quotata in borsa. La società è diventata pubblica nel marzo 2014. Just Eat ha annunciato che stava pianificando di diventare pubblica. Ciò avvenne il mese successivo ad aprile.

La sua azienda aveva un valore di circa 2.44 miliardi di dollari al momento della quotazione in borsa. Inoltre, oltre 36,000 ristoranti hanno venduto il loro cibo tramite la piattaforma.

La flottazione ha anche consentito all'azienda di costruire le sue riserve per la guerra nelle battaglie in corso per la consegna di cibo. Altre piattaforme, come Takeaway.com, Delivery Hero e Foodpanda (che erano state fortemente sostenute da Rocket Internet) hanno investito miliardi nei vari mercati che si potevano trovare in tutto il mondo.

Just Eat ha risposto nell'unico modo possibile: espandendo le sue operazioni attraverso acquisizioni. Nel febbraio 2015, la società ha acquistato SinDelantal in Messico. A maggio, ha speso la somma di 687 milioni di dollari per acquisire Menulog, il più grande servizio di consegna di cibo disponibile in Australia e in Nuova Zelanda.

Nel primo trimestre del 2016, tutte le piattaforme concorrenti avevano deciso che fosse l'opzione migliore per ridurre le proprie spese e consolidare le proprie posizioni nel mercato che stavano dominando. Alla fine, il sistema di consegna di cibo online è in genere redditizio solo se la tua azienda è considerata leader di mercato (o seconda da vicino).

Sfortunatamente, Just Eat non è stato in grado di rimanere nella sua corsia a lungo. Nel frattempo, è stato il momento in cui ha iniziato ad apparire una nuova ondata di startup di consegna di cibo. Queste aziende, come Deliveroo o Uber Eats, hanno assunto appaltatori indipendenti che avrebbero poi preso gli ordini di cibo da ristoranti che non avevano i propri autisti.

In questo modo, Just Eat non solo è stata costretta a continuare a raddoppiare le acquisizioni (che hanno influito sui profitti), ma ha anche abbandonato le attività non redditizie. Ad agosto, ad esempio, la società ha dovuto vendere le attività belghe e olandesi della società per Takeaway.com in cambio di 22.5 milioni di euro.

Gli accordi più significativi della società sono avvenuti alla fine del 2016, quando a dicembre ha acquistato Delivery Hero's Hungryhouse per $ 251 milioni e anche SkipTheDishes, con sede in Canada, per $ 83 milioni.

L'inizio del 2017, tuttavia, non è stato favorevole al business. A febbraio l'amministratore delegato Buttress è stato costretto a dimettersi dalla carica per motivi familiari. Il suo sostituto fu John Hughes, il presidente del gruppo, che morì giorni dopo per una malattia involontaria.

Inoltre, per rendere le cose ancora più complicate, la Competition and Markets Authority (CMA) del Regno Unito ha avviato un'indagine sull'acquisizione di Just Eat da parte di Hungryhouse al fine di determinare se l'acquisizione influirà sulla concorrenza nel paese.

È stato nel mese di luglio che l'azienda ha finalmente trovato un sostituto per il suo CEO. Peter Plumb, amministratore delegato di Moneysupermarket di lunga data, guida l'azienda.

Ancora più importante, Just Eat ha finalmente iniziato a seguire il modello di startup rivali come Deliveroo. Quando è stata annunciata l'assunzione di Plumb, la società ha avviato prove con concorrenti come Burger King e KFC per fornire cibo a queste aziende (tramite appaltatori indipendenti).

La CMA ha anche approvato il suo accordo Hungryhouse nel mese di ottobre, rilevando la possibilità che i nuovi attori del mercato forniscano un livello stabile di concorrenza. I mercati pubblici del Regno Unito hanno accolto favorevolmente questi sviluppi, inserendo Just Eat nell'indice FTSE 100, che è una delle 100 società più potenti della nazione in base alla capitalizzazione di mercato.

Sfortunatamente, l'anno 2018 è stato più difficile per la piattaforma. All'inizio, Just Eat ha fatto infuriare i suoi clienti introducendo un costo di 50 pence su tutti gli ordini (che in precedenza veniva utilizzato solo per i pagamenti con carta di credito).

A dicembre, un investitore attivista di hedge fund Cat Rock Capital Management, all'epoca con una partecipazione del 2% nella società, ha annunciato il fatto che Just Eat aveva "diventare l'equità pubblica con le peggiori prestazioni nella consegna di cibo online a livello globale".

Pochi mesi dopo, dopo che il CEO Peter Plumb si è dimesso dalla sua posizione meno di un anno dopo la nomina di Peter Plumb, Cat Rock ha inviato una lettera aperta al consiglio di amministrazione dell'azienda, chiedendo la fusione di un'altra azienda di consegne di cibo.

Dal notiziario Reuters rapporto"Una fusione con un peer del settore ben gestito sarebbe un risultato di gran lunga migliore per gli azionisti rispetto a fare affidamento sul consiglio di amministrazione per scegliere un nuovo CEO, in particolare data la scarsa esperienza di selezione del CEO da parte del consiglio".

I desideri di Cat Rock sono stati esauditi nel luglio 2019. Just Eat si è fusa con Takeaway.com con sede ad Amsterdam nell'accordo che ha valutato la società combinata di circa $ 10 miliardi. Jitse Groen, fondatore e CEO di Takeaway, sarebbe stato il nuovo amministratore delegato. Inoltre, la società ha raccolto 680 milioni di euro per ripagare i debiti correnti delle sue due società precedenti.

2020 - presente

La fusione si è conclusa il 20 febbraio 2020 tutto è andato come previsto. Just Eat Takeaway.com ha avviato un procedimento contro Delivery Hero, che settimane prima si era impegnata ad acquistare 8.4 milioni di azioni dell'entità combinata, ma non è riuscita a effettuare l'acquisizione alla scadenza.

Poi, le misure di blocco dovute all'epidemia di coronavirus hanno mandato il mondo intero in delirio e le scorte di Just Eat sono aumentate vertiginosamente. Il mercato dell'azienda per i prodotti indirizzabili è aumentato di un enorme 50% nel giro di poche ore. Nel processo, il titolo è salito ai massimi storici.

Nel giugno del 2020, Just Eat ha annunciato che avrebbe acquisito Grubhub con sede negli Stati Uniti in una transazione di tutte le azioni del valore di circa $ 7.3 miliardi. Garantirebbe all'azienda una presenza significativa nel mercato ferocemente aggressivo delle consegne di cibo nordamericano da cui era dominato DoorDash, Uber mangia e GrubHub.

In un tipico stile Just Eat, la società ha continuato la sua espansione fino al 2021. Ha raccolto due round di fondi aggiuntivi, un round di debito di 1.1 miliardi di euro nel mese di febbraio e 549 milioni di dollari di finanziamenti azionari ad agosto. Inoltre, ha acquistato la Slovacchia Bistro.sk per ulteriori 50 milioni di euro nel luglio 2021.

Oggi oltre 10,000 dipendenti lavorano per Just Eat Takeaway, che gestisce vari uffici in tutto il mondo.

Nel gennaio 2022, Just Eat ha ampliato la sua offerta dall'asporto alla spesa. Dicono di poterlo fare raggiungere il 60% della popolazione del Regno Unito. Latte e latticini sono uno degli articoli più acquistati.

Hai trovato utile questa guida?
Non

Lascia un tuo commento