Pollo cotto lasciato fuori durante la notte: sicuro da mangiare o buttarlo via?

Ce l'abbiamo fatta tutti: ci siamo precipitati a portare la cena in tavola dopo il lavoro, abbiamo buttato i piatti nel lavandino e il giorno dopo ci siamo resi conto che avevamo lasciato del cibo fuori!

Ma cosa succede se hai lasciato il pollo cotto fuori durante la notte, magari dopo averlo lasciato raffreddare? Puoi metterlo in frigo e dimenticartene?

Quindi, il pollo cotto lasciato fuori durante la notte è sicuro da mangiare? Il pollo cotto può essere lasciato fuori dal frigorifero solo per 2 ore. Trascorso questo tempo, il pollo cotto non è più sicuro da mangiare e deve essere scartato. Per ridurre l'esposizione ai batteri, è anche importante che il pollo sia conservato correttamente quando lasciato fuori dal frigorifero.

Ma perché il pollo cotto è così rischioso da mangiare se è stato lasciato fuori durante la notte? Abbiamo tutto ciò che devi sapere proprio qui!

Vedremo anche come conservare il pollo cotto in modo sicuro, oltre ad alcuni consigli utili per mantenere fresco il pollo cotto senza frigorifero. 

Per quanto tempo il pollo cotto può stare fuori?

La sicurezza alimentare è una priorità assoluta per tutti gli chef casalinghi e tutti facciamo del nostro meglio per evitare di servire o mangiare cibi che potrebbero essere oltre il loro meglio.

Tuttavia, immagina la delusione quando trovi i resti del pollo arrosto di ieri sera lasciati sul bancone. Devi buttarlo via?

Sfortunatamente, la carne di pollo cotta può rimanere a temperatura ambiente solo per 2 ore prima di dover essere scartata. Con temperature più calde, questo limite di tempo si riduce a solo 1 ora.

In realtà, due ore sono davvero poco! Se stai acquistando pollo cotto dal negozio, hai solo 2 ore dal momento in cui lo sollevi dallo scaffale fino a quando non è nel tuo frigorifero.

Se sei in un'ondata di caldo, la corsa è aperta per portarlo a casa e rilassarti entro 1 ora!

Per quanto doloroso possa essere dover scartare il pollo cotto, questi limiti di tempo devono essere rispettati. Quindi, per evitare sprechi di cibo, metti il ​​brasato di pollo avanzato in frigorifero non appena è freddo!

Perché il pollo cotto va a male così velocemente?

Come tutti i prodotti a base di carne, cruda o cotta, la il pollo andrà rapidamente a male se lasciato a temperatura ambiente. Ci sono due ragioni per questo:

Temperatura

A temperature di appena 40°F e oltre, batteri e microrganismi inizieranno a moltiplicarsi fino a 5 volte più velocemente.

La maggior parte delle famiglie mantiene una temperatura ambiente di 68°F, che è il paradiso se sei una colonia di batteri!

Esposizione all'aria

Se il pollo cotto viene lasciato scoperto, sarà esposto all'aria e a un numero maggiore di batteri. Ciò può comportare una densità di batteri a livelli di due volte o più pollo crudo conservato in un contenitore sigillato.

Cosa succede quando il pollo cotto viene lasciato fuori troppo a lungo?

Il pollo cotto che è stato lasciato fuori per un paio d'ore, con ogni probabilità, avrà un aspetto e un odore completamente buoni. Potresti essere tentato di concedergli il beneficio del dubbio, ma ti consigliamo vivamente di evitare la tentazione di mangiarlo!

Se il pollo cotto è rimasto a temperatura ambiente troppo a lungo, i batteri invisibili si moltiplicheranno a livelli che causeranno malattie di origine alimentare.

Quindi, anche se il tuo pollo potrebbe avere un aspetto, un odore e un sapore normali, all'interno si nascondono molte cattiverie nascoste!

Una volta che questo è successo, non ci vorrà tempo prima che i batteri trasformino il tuo pollo cotto in un pasticcio marcio, viscido e putrido. Una volta raggiunta questa fase, non prenderesti certamente in considerazione di mangiarla!

Quali problemi di salute possono essere causati dal pollo cotto?

Se mangi pollo cotto che si è guastato, in molti casi, starai benissimo senza effetti collaterali. Tuttavia, alti livelli di batteri significano che si rischia un caso molto brutto di intossicazione alimentare.

E, come ti dirà chiunque abbia mai sofferto di intossicazione alimentare, non vale la pena rischiare! 

I sintomi di intossicazione alimentare includono febbre, vomito, diarrea, debolezza, letargia, episodi di vertigini e feci sanguinolente. Nei casi più gravi può verificarsi disidratazione e dovrai essere ricoverato in ospedale. 

Seriamente, non scherzare con il pollo quando si tratta di intossicazione alimentare!

Come puoi sapere se il pollo cotto è viziato?

Il problema è che non si può sempre dire se un pollo cotto è avariato! Il pollo cotto che è stato lasciato fuori a temperatura ambiente per un'ora o due può avere un aspetto, un odore e una sensazione del tutto normali.

Tuttavia, c'è un grosso rischio che batteri e microrganismi dannosi si siano già moltiplicati al punto che il pollo non sia idoneo al consumo.

Quindi, se hai qualche dubbio, buttalo via!

Ma cosa succede se non sei sicuro per quanto tempo il tuo pollo cotto è stato lasciato fuori? Forse sei tornato a casa dal lavoro e hai scoperto che tuo figlio l'ha lasciato fuori dal frigorifero?

Oppure hai a che fare con i resti di un buffet freddo e non sei sicuro da quanto tempo il pollo è rimasto sul tavolo?

Ecco alcuni segnali rivelatori che il pollo cotto è avariato e sta andando a male:

Odore

Il pollo cotto non ha un odore così cattivo come il pollo crudo quando inizia a marcire, ma avrà comunque un odore evidente. Il pollo cotto dovrebbe avere a malapena alcun odore.

Colore

La carne di pollo appena cotta è bianca o marrone, a seconda che si tratti di petto o coscia. Quando inizia a deteriorarsi, assumerà una lucentezza verde-blu e potresti persino vedere un sottile strato di muffa.

Texture

I cambiamenti nella consistenza sono un segno rivelatore che il tuo pollo cotto ha iniziato ad andare a male. Quando è marcio, il pollo cotto è viscido al tatto—questo è un segno che i batteri si stanno accumulando sulla superficie del pollo. Che schifo!

Ricorda: potresti non vedere nessuno di questi segni che il tuo pollo cotto è andato a male, ma questo non significa che sia OK da mangiare! In caso di dubbio, buttalo via e trova qualcos'altro per cena.

Come lasciare in sicurezza il pollo cotto a temperatura ambiente

Speriamo che, in questa fase, non ti abbiamo completamente scoraggiato dal mangiare pollo! Il pollo è uno dei preferiti in molte cucine di famiglia e può essere gustato purché vengano seguite solo poche semplici regole.

Immagina il delizioso aroma e il sapore di un pollo arrosto intero dorato, deliziose cosce e ali succose per barbecue o una succulenta insalata di pollo: assolutamente deliziosa!

Se hai comprato del pollo cotto al negozio o ne hai un po' in frigorifero, potrebbe essere necessario lasciarlo a temperatura ambiente prima di mangiarlo. Diamo un'occhiata al modo migliore per farlo in sicurezza:

Tempo

Il tempo massimo assoluto in cui il pollo cotto può stare fuori è di 2 ore a temperature inferiori a 90°C e 1 ora a temperature superiori a questa.

Ricorda, questo è il tempo massimo. Prima il pollo cotto va in frigo o viene consumato, meglio è.

Se stai acquistando pollo cotto dal negozio, fai in modo che il banco della macelleria sia l'ultima tappa prima di tornare a casa.

Imballa il pollo cotto con tutti gli altri prodotti refrigerati che hai acquistato per mantenerlo fresco. Una borsa termica può essere un investimento utile, soprattutto se vivi in ​​un clima caldo.

Quando si tratta di mangiare pollo cotto, molti di noi ne preferiscono il sapore se viene lasciato a temperatura ambiente.

Per ridurre il tempo necessario per lasciare il pollo cotto fuori dal frigorifero, estrai porzioni più piccole come cosce o petto a fette. Dovrebbero volerci 15-30 minuti per raggiungere la temperatura ambiente.

Temperatura

La temperatura di una stanza è un fattore critico quando si tratta di quanto tempo la carne di pollo cotta può rimanere al sicuro.

Potrebbe sembrare estremamente caldo, ma in una giornata di sole non è irrealistico raggiungere temperature di 90°C all'interno di una cucina affollata.

Per stare al sicuro, usa le aree fresche e ombreggiate della cucina per il tuo pollo cotto o usa una stanza più fresca della casa.

imballaggio

Ricorda che non è solo il calore a rovinare il pollo cotto: anche l'esposizione all'aria è un fattore importante. Tieni il pollo cotto sempre coperto, idealmente in un sacchetto o contenitore ermetico.

Una strategia utile è quella di mettere il pollo cotto su un piatto in frigorifero, all'interno del contenitore ermetico o sotto di esso.

Quando sollevi il pollo cotto fuori dal frigorifero, il piatto ti aiuterà a mantenerlo fresco fino al momento di usarlo.

Come conservare il pollo cotto in modo sicuro

La regola generale è che il pollo cotto può essere conservato in frigorifero per un massimo di quattro giorni. Quindi, se hai del pollo crudo che si sta avvicinando alla data di scadenza, cucinarlo ti darà qualche giorno in più per mangiarlo.

Il pollo cotto deve essere conservato in un contenitore ermetico o in un sacchetto sul fondo del frigorifero per evitare la contaminazione con altri alimenti

Se hai cucinato il pollo che verrà consumato, refrigerato o congelato entro un'ora, puoi lasciarlo fuori a temperatura ambiente. Il pollo che non verrà consumato entro quattro giorni deve essere congelato anziché refrigerato.

Come riscaldare il pollo cotto in modo sicuro

Il pollo cotto è uno degli ingredienti avanzati più versatili che uno chef casalingo possa avere! Una cena di pollo arrosto nel fine settimana ci offre una miriade di opzioni per la cena infrasettimanale.

Ma come per tutti i cibi riscaldati, ci sono alcune regole importanti da ricordare per mantenere il nostro cibo sicuro da mangiare.

In primo luogo, il pollo cotto deve essere riscaldato solo una volta. Questa è la regola d'oro per tutti gli alimenti: può essere riscaldata una volta per cuocerla e riscaldata ancora una volta. Dopo questo, puoi mangiarlo freddo, ma non dovresti riscaldarlo di nuovo.

Immagina di avere del pollo arrosto avanzato dal fine settimana e di cucinare una grande quantità di pollo curry il giorno successivo con gli avanzi. In teoria, non puoi riscaldare questo curry, poiché è già stato riscaldato due volte!

E sebbene molte persone non rispettino questa regola, ogni volta che la carne viene riscaldata, ci sarà un'opportunità per i batteri di moltiplicarsi.

Raffreddare, congelare e cuocere la carne non uccide questi batteri, quindi si nascondono all'interno dei tuoi avanzi, pronti a causare scompiglio gastrointestinale!

Quindi, tenendo presente la regola del "riscaldare una sola volta", questi sono i modi migliori per riscaldare il pollo cotto:

Nel forno

Questo metodo è migliore per il pollo che ha una consistenza croccante, come le cosce di pollo impanate o pollo fritto cosce.

Metti il ​​pollo su una griglia su una teglia e mettilo in forno preriscaldato a 400°C. Cuocete il pollo per 15 minuti e mangiatelo subito.

Se vuoi riscaldare il pollo tenero e succoso, come le fette di petto, vorrai trattenere quanta più umidità possibile. Questo significa sigillare il pollo cotto all'interno di un piccolo piatto coperto o con carta da cucina. 

Nel Microonde

Non sarai in grado di mantenere pollo croccante al microonde, ma questo è un ottimo metodo per riscaldare rapidamente del pollo cotto grattugiato per uno spuntino post-scuola.

Metti il ​​pollo su un piatto e condisci con un filo d'acqua, olio o brodo di pollo. Coprire senza stringere con un involucro adatto al microonde e riscaldare a piena potenza per almeno due minuti.

Sulla stufa

Questo è il modo in cui la maggior parte delle persone riscalda il pollo cotto, poiché questo è uno dei migliori ingredienti da aggiungere a una cena infrasettimanale! 

Puoi cucinare qualsiasi piatto a base di liquidi come al solito e aggiungere semplicemente i pezzi di pollo cotti per gli ultimi minuti di cottura.

Nella Friggitrice Ad Aria

Ho un eccesso di pollo croccante ali sulle tue mani? mettili nel friggitrice ad aria, e usciranno perfettamente croccanti e freschi! Uno spritz con uno spray da cucina adatto alla friggitrice ad aria darà un ulteriore livello di croccantezza.

Altre domande poste

Ora che abbiamo esaminato cosa fare se hai lasciato il pollo cotto fuori durante la notte. Diamo un'occhiata ad alcune domande correlate sull'argomento!

Quanto tempo si può conservare il pollo cotto nel congelatore?

Il pollo cotto può essere tranquillamente conservato nel congelatore per un massimo di 4 mesi. Questo è un ottimo metodo per conservare il pollo cotto che non verrà mangiato prima che vada a male.

Tuttavia, il pollo cotto può deteriorarsi rapidamente nel gusto e nella consistenza nel congelatore e deve essere imballato con cura per proteggerlo dalle bruciature del congelatore.

Il modo migliore per prevenire le ustioni da congelatore è utilizzare contenitori ermetici per conservare il pollo cotto. Anche inserire il pollo in un sacchetto a chiusura lampo o all'interno di uno strato di pellicola aiuta a prevenire l'esposizione all'aria. 

Come si deve scongelare il pollo cotto?

Il pollo cotto congelato dovrebbe idealmente essere scongelato in condizioni refrigerate, ad esempio in frigorifero o a bagnomaria. Questo metodo richiede più tempo ma è il modo più sicuro per scongelare il pollo cotto.

Se hai fretta, il pollo cotto può essere scongelato a temperatura ambiente. Va comunque consumato entro un'ora dallo scongelamento o riposto in frigorifero

Il pollo cotto può anche essere scongelato utilizzando l'impostazione di scongelamento sul microonde. Se si utilizza questo metodo, il pollo deve essere consumato o riscaldato non appena si è scongelato.

Questo perché il microonde inizierà a riscaldare il pollo cotto, creando le condizioni perfette per la moltiplicazione dei batteri.Avanti: Come cucinare il Boudin

Hai trovato utile questa guida?
Non

Lascia un tuo commento