Puoi riutilizzare l'olio dopo aver fritto il pollo?

Puoi riutilizzare l'olio che hai usato per friggere il pollo? È comune riutilizzare l'olio dopo aver cotto il pollo o qualsiasi altro alimento in questione. Assicurati di filtrare l'olio per rimuovere i detriti di cibo dopo che si è raffreddato e quindi conservarlo correttamente. Nelle giuste condizioni, è possibile riutilizzare l'olio fino a 8-10 volte.

I fatti sono i fatti. Il pollo al forno è ottimo. Tuttavia, non c'è niente come un marrone dorato croccante Pollo fritto.

Lo sforzo extra e il disordine non valgono mai lo sforzo; tuttavia, cosa dovresti fare con l'olio di friggitrice avanzato?

Il pollo è disordinato da cucinare e talvolta troppo impegnativo; comunque è sempre delizioso. La sfida più grande affrontata dalla maggior parte dei cuochi a casa è la spesa dell'olio (soprattutto nel caso dell'olio di arachidi). Ci sono alcuni metodi per ottenere il massimo dal tuo olio.

Scopri strategie e suggerimenti per prolungare la durata di conservazione del tuo olio, insieme ad altri dettagli importanti, come i segni che è andato a male e come smaltirlo correttamente.

Riutilizzo dell'olio dopo la frittura del pollo

Il delizioso pollo fritto dorato e croccante può essere descritto come una tradizione americana, un classico comfort food apprezzato in tutte le zone del paese.

La ricetta può variare a seconda della regione; tuttavia, il piacere di assaporare un pezzo di pollo incredibilmente tenero e succoso con la sua pelle croccante è lo stesso in tutte le regioni.

Al giorno d'oggi, la maggior parte di noi ordina il pollo fritto negli stabilimenti, non solo per evitare parte della pulizia e del lavoro, ma soprattutto per evitare il costo dell'olio per smaltirlo.

Richiede una notevole quantità di olio per friggere un pollo ea seconda dell'olio che si utilizza; può costarti un bel po'.

La buona notizia è che gli oli possono essere utilizzati molte volte dopo la cottura. Tutto quello che devi fare è sapere alcune cose sulla procedura.

La pianificazione per mantenere il tuo olio in buone condizioni dopo la cottura ti offre varie opzioni per agire per aiutarti a ottenere il massimo dal tuo olio da cucina.

Scegliere l'olio giusto e regolare le proprie temperature durante la fase di cottura è un ottimo punto di partenza.

Successivamente, puoi lavare e filtrare l'olio prima di riporlo in un luogo sicuro per riutilizzarlo più volte.

L'olio usato per friggere i cibi pastellati durerà in genere 3-4 volte. L'olio usato per friggere oggetti non pastellati può essere utilizzato ovunque da 8-10 volte, a volte anche di più.

Per quanto tempo devi conservare l'olio alimentare dopo aver fritto il pollo?

La quantità di tempo in cui potrai utilizzare l'olio da cucina può essere determinata in due modi: dalla quantità di tempo che dura l'olio usato o dal numero di volte in cui puoi utilizzare lo stesso olio.

Come abbiamo già detto, il tipo di cibo che cucini e il metodo che usi per friggere giocheranno un fattore importante nel determinare la durata dell'olio usato. Il tipo di olio che usi è tanto cruciale quanto il processo utilizzato per pulire e preservare l'olio.

L'olio avanzato durerà da due a tre mesi se conservato correttamente e non riutilizzato dopo la frittura iniziale. Qualunque cosa tu faccia, l'olio alla fine andrà a male.

Con il passare del tempo, l'olio inizierà a degradarsi e a diventare rancido. Il processo può essere accelerato a causa della frequenza di utilizzo.

Quando scaldi olio per friggere il pollo o come metodo di cottura che non è la frittura, le sostanze chimiche nell'olio vengono cambiate.

Alla fine, cesserà di servire a qualsiasi scopo e dovrà essere rimosso. A breve parleremo del miglior metodo di smaltimento dell'olio.

Cosa dovresti fare con l'olio dopo aver cotto il pollo?

Seguire questi passaggi è il metodo migliore per conservare l'olio dopo aver cotto il pollo.

Il primo passo è quello di rimuovere eventuali grossi pezzi di cibo dall'olio. Si consiglia di eseguire questo passaggio mentre l'olio è caldo in modo che questi oggetti non continuino a disintegrarsi all'interno dell'olio. Stai attento.

Dopo aver raffreddato l'olio per alcuni minuti (ma non del tutto), sarà necessario fai scorrere l'olio attraverso un filtro a maglia fine. Più è fine, più efficace.

Il processo prevede la rimozione di eventuali particelle di cibo rimanenti, in particolare i pezzetti di pastella che sono fuoriusciti dal forno durante il processo di cottura.

Suggeriamo di scolare l'olio quando è ancora caldo. Una volta che l'olio si è raffreddato, i grassi si addenseranno e diventeranno più viscosi, aumentando la possibilità che le particelle di cibo non vengano eliminate attraverso il filtro.

Poiché l'olio potrebbe essere troppo caldo per essere utilizzato nel contenitore, alla fine verrà conservato. Suggeriamo di mantenere un vecchio alluminio contenitore intorno. L'alluminio è pulito e facile da pulire e non sarà influenzato dall'olio caldo. Aiuterà a raffreddarlo più rapidamente.

Si consiglia di tenere in giro alcune lattine di alluminio di dimensioni maggiori per la filtrazione e alcune per lo smaltimento.

Dopo che l'olio che hai filtrato si è raffreddato, puoi passare al processo successivo, ovvero trasferire l'olio in un contenitore. Si consiglia di utilizzare un robusto contenitore di plastica con un coperchio aderente (ulteriori informazioni in arrivo).

Qual è il numero massimo di volte in cui puoi riutilizzare l'olio per friggere?

Se hai seguito tutti i passaggi corretti per pulire e conservare il tuo vecchio olio, dovresti essere in grado di usarlo almeno un'altra volta tre o quattro volte nel caso in cui cucini cibi pastellati o ricoperti.

Se stai cucinando le cose senza pastella, potresti essere in grado di spremere tanti quanti 10 usi aggiuntivi dall'olio che usi.

Il fatto che tu abbia usato l'olio per cuocere il pollo la prima volta non significa che devi cuocere il pollo ogni volta.

Potresti non voler friggere un pesce leggero in olio a causa dei conflitti di sapori. Tuttavia, puoi utilizzare questo olio per cucinare tutto ciò che riguarda l'olio. Per trovare i migliori oli di pesce, c'è un altro articolo che aspetta di essere letto.

Anche se stai usando solo un cucchiaio di olio per soffriggere, l'olio che è stato fritto con il pollo conserverà un po' di sapore grazie agli ingredienti e alla carne in cui è stato cotto. Il sapore del pollo si trasferirà nel cibo con cui lo cucini.

Assicurati di avere l'olio conservato quando è il momento di cucinare, in particolare quando stai cucinando con poco. In questo scenario, il gusto dell'olio non avrà alcun impatto.

Quanto dura l'olio?

Per ottenere il massimo durata di conservazione dell'olio vecchio, dovrai tenerlo in un contenitore sigillato e conservarlo in un'area buia e fresca.

La luce e il calore continuano a degradare l'olio, mentre l'aria consente all'umidità di entrare, il che può rendere l'olio rancido più rapidamente.

Consigliamo di utilizzare un contenitore infrangibile, come vetro o plastica, e poi di conservarlo in frigorifero. Più è freddo, tuttavia, non mettere l'olio in congelatore perché non potrà rimanere in un corretto stato di congelamento e potrebbe degradarsi più velocemente una volta estratto dal congelatore.

Puoi, tuttavia, conservare l'olio vegetale fresco in un congelatore.

Quali altri elementi possono prolungare la durata di conservazione dell'olio usato?

Oltre a pratiche e metodi adeguati di pulizia, filtrazione e conservazione, puoi prolungare la longevità del tuo olio da cucina decidendo il più adatto oli per friggere il pollo e anche controllando la temperatura dei tuoi avannotti.

Gli oli con punti di infiammabilità maggiori (la temperatura alla quale sono in grado di iniziare a fumare ed eventualmente bruciarsi) sono i migliori per friggere. Gli oli più efficaci per cucinare tendono ad essere di soia, arachidi e vegetali.

Anche quando si utilizzano oli con punti di infiammabilità elevati, è importante essere consapevoli della temperatura che l'olio può raggiungere.

Non si tratta solo di mantenere l'olio in buone condizioni, ma ha anche un impatto sulla sicurezza e, soprattutto, sulla qualità del cibo che stai preparando.

Il metodo migliore per monitorare la temperatura del tuo olio è utilizzare un termometro per olio creato appositamente per funzionare con l'olio. Di solito è dotato di una clip che ne consente l'ancoraggio ai bordi della pentola in cui stai cucinando. Inoltre, sono disponibili termometri digitali.

La temperatura ideale per friggere è 300-375 gradi F.

Come puoi dire che l'olio per friggere era cattivo?

Questa è la parte più semplice dell'intera procedura. All'inizio, sarai in grado di vedere le tonalità che cambiano l'olio o addirittura di dividere. Se non sei ancora sicuro, puoi essere certo che l'odore è un segno istantaneo.

Se l'olio che stai usando ha un odore sgradevole, è ora di buttarlo via. È fuori. Sarai in grado di dirlo. È qui che giocano un ruolo le altre lattine di alluminio.

Come smaltire l'olio usato dall'olio per friggere?

Alcune persone scaricano il loro olio nei loro cortili. Non lo consigliamo per una serie di motivi. In alcuni casi, non è legale; tuttavia, più spesso, può distruggere l'erba o altra vegetazione all'interno dello spazio con cui viene a contatto.

Potrebbe anche iniziare a sentire l'odore e potrebbe attirare la fauna selvatica che non vuoi. Non consigliamo di versarlo nello scarico, indipendentemente dal fatto che si utilizzi acqua calda attraverso di esso o si rovesci acqua bollente.

In base a quanti anni i tuoi tubi possono essere un problema con il tuo impianto idraulico mentre l'olio si raffredda e diventa più gonfio.

Il metodo più efficace per smaltire l'olio che viene utilizzato è metterlo all'interno di una vecchia lattina di alluminio o di un altro contenitore che non ti dispiacerebbe vendere.

Mettiamo in freezer a rassodare leggermente. Quindi metti il ​​contenitore in un sacchetto della spazzatura di piccole dimensioni o in un sacchetto di plastica usa e getta in un negozio locale. È anche possibile utilizzare i sacchi per escrementi animali.

In base al luogo in cui risiedi, a seconda di dove vivi, potresti anche utilizzare lo smaltimento più ecologico dell'olio e portarlo in una struttura specializzata nello smaltimento o nel riciclaggio dell'olio usato.

Hai trovato utile questa guida?
Non

Lascia un tuo commento